Opportunità per imparare un mestiere: ecco i corsi gratuiti IeFp

Opportunità per imparare un mestiere: ecco i corsi gratuiti IeFp

Opportunità per imparare un mestiere: ecco i corsi gratuiti IeFp.

Sardegna Sapere s.r.l, agenzia formativa delle Acli, insieme a Ial Sardegna, Isforcoop e Iannas, ha aperto le iscrizioni ai corsi triennali gratuiti per i ragazzi da 14 ai 17 anni con docenti qualificati e in aziende specializzate. Sono tre le figure per le quali si può fare domanda entro il 9 gennaio 2017:

  • Operatore della ristorazione – Servizi di sala e bar
  • Operatore del benessere – Indirizzo estetica 
  • Operatore della trasformazione agroalimentare – Lavorazione carni

I corsi fanno parte dei “Percorsi triennali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP)” promossi e sono finanziati dalla Regione Sardegna nell’ambito del Programma Operativo Regionale – FSE 2014-2020.

Per informazioni e iscrizioni si può visitare il sito internet dedicato ai corsi.

logo_ial isforcoopsardegna-sapereiannas

Opportunità per imparare un mestiere: ecco i corsi gratuiti IeFp

facebooktwitter
Previous Reddito di inclusione. Apprezzamento dell'Alleanza contro le povertà per la delibera regionale
Next Corsi IeFp: prorogate le iscrizioni e nuova figura disponibile

Ti potrebbe piacere anche...

Notizie dalla regione

Conoscere la lingua tedesca

Il 29 ottobre 2015 alle ore 17.30 è in programma alle Acli Provinciali di Cagliari un incontro rivolto ai giovani che intendono studiare, svolgere un tirocinio formativo o lavorare nei

Notizie dalla regione

Sardegna, lavoratori domestici: più 2571 occupati nel 2015

Sardegna, lavoratori domestici: più 2571 occupati nel 2015. Da alcuni anni le Acli provinciali di Cagliari stanno analizzando e monitorando la situazione del lavoro domestico in Sardegna, con l’obiettivo di favorire

Notizie dalla regione

Povertà assoluta: interventi e politiche attuate

Povertà assoluta: interventi e politiche attuate «I dati Istat relativi al 2014 confermano che la povertà assoluta dall’inizio della crisi è più che raddoppiata», commentava Gianni Bottalico – coordinatore nazionale