La Direzione nazionale delle Acli contro le dichiarazioni dell’on. Maroni
10 giugno 2015 1132 Views

La Direzione nazionale delle Acli contro le dichiarazioni dell’on. Maroni

Alla luce dei «comportamenti ondivaghi» e delle «contrapposizioni ideologiche e diseducative» manifestati negli ultimi tempi da alcuni esponenti della Lega Nord, la Direzione nazionale delle Acli, riunitasi a Roma il 9 giugno 2015, ha espresso il suo dissenso dalle dichiarazioni fatte dall’on. Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia, in merito alla politica di accoglienza e solidarietà a favore dei profughi che arrivano nel nostro paese.

Nel documento redatto dalla Direzione nazionale, viene sollecitato il Governo italiano «ad affrontare questa gravissima crisi umanitaria attivando una coerente ed efficace politica di intervento in cui legalità e fermezza, condivisione e solidarietà, continuità al posto della logica dell’emergenza, facciano da supporto e premio al generoso sforzo profuso nei salvataggi e da coerente sostegno alle reiterate sollecitazioni alla refrattarie istituzioni internazionali». 

Scarica il documento.

Fonte: www.acli.it

facebooktwitter
Previous Laboratorio di fotografia
Next "Fermiamo la strage subito"

Ti potrebbe piacere anche...

Notizie dalle Acli Nazionali

Discorso di Papa Francesco alle Acli

«L’ispirazione cristiana e la dimensione popolare determinano il modo di intendere e di riattualizzare la storica triplice fedeltà delle ACLI ai lavoratori, alla democrazia, alla Chiesa. Al punto che nel

Notizie dalle Acli Nazionali

Un importante riconoscimento per le Acli sarde

Un importante riconoscimento per le Acli sarde. Fabio Meloni, presidente delle Acli della Sardegna, è stato eletto nella nuova presidenza nazionale Acli. Un importante riconoscimento per le Acli sarde che vedono il

Notizie dalle Acli Nazionali

“Un piano contro la povertà. Adesso!”

“Un piano contro la povertà. Adesso!” Non c’è più tempo da perdere. In prossimità della presentazione della legge di stabilità, l’Alleanza contro la povertà in Italia chiede a gran voce al