“Verità per Giulio Regeni”. Lo striscione nel balcone delle Acli in via Roma

569

Era stato rimosso qualche mese fa dal Palazzo Civico di via Roma a Cagliari. Oggi lo striscione che chiede “Verità per Giulio Regeni”, realizzato da Amnesty International per sostenere la causa del ricercatore italiano scomparso e poi trovato morto in Egitto il 3 febbraio 2016, è riapparso al centro della città. Questa volta lo striscione giallo è stato fissato nel balcone della sede regionale delle Acli, in via Roma.

Le Acli, con la collaborazione di Amnesty International, chiedono quindi che non venga spento il faro su una vicenda che ha ancora molti punti oscuri e sulla quale però purtroppo troppe luci sono state spente. Una campagna di verità, per chiedere alle istituzioni di tentare tutte le strade per conoscere cosa sia davvero accaduto al giovane italiano.

Analoga iniziativa, nei prossimi giorni, sarà intrapresa per riportare l’attenzione sulla vicenda di Silvia Romano ormai da troppi mesi vittima di un sequestro nel Corno d’Africa e della quale non si hanno avuto più notizie.

Facebooktwitter