Attivo il Punto famiglia online. Ripartono, al telefono, anche le consulenze.

378
sportello d'ascolto

Il luogo di incontro è solo virtuale, ma il servizio del Punto famiglia non si ferma. In questo periodo di isolamento forzato, durante il quale le Acli di Cagliari hanno dovuto interrompere i servizi di sportello in sede, il rapporto con gli utenti viene mantenuto attraverso la rete e anche via telefono. Ogni settimana Nicoletta Serra – psicologa del Punto Famiglia delle Acli di Viale Marconi – scrive sul nostro sito internet e sui vari social, articoli su tematiche importanti per la nuova quotidianità che è stata imposta dalla pandemia ai cittadini.

Per primo è stato affrontato il tema delle fake news, poi si è parlato delle difficoltà che si incontrano a trascorrere le giornate in quarantena. Adesso, inoltre, è possibile fissare un appuntamento per una consulenza psicologica telefonica nella fascia oraria dedicata ogni mercoledì, dalle 16 alle 19. Gli appuntamenti per lo sportello d’ascolto telefonico potranno essere presi scrivendo una e-mail a acliprovincialicagliari@gmail.com oppure chiamando il numero 3371104992 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.

Stiamo vivendo un momento difficile perché, se è vero che nessuno di noi sa cosa succederà domani, questa preoccupazione oggi è più forte – afferma la Serra –. Sempre più spesso i professionisti ci fanno vedere quali siano gli accorgimenti per affrontare in modo protettivo questo periodo e se è vero che la teoria è importante da tenere presente come faro guida, è anche vero che poi c’è la vita, con tutte le sue strade non tutte semplici da percorrere. C’è chi non lavora, chi il lavoro lo ha perso a causa dell’emergenza, chi stando a casa è tutto fuorché al sicuro e tante altre circostanze. Per ogni situazione è importante che ci ricordiamo che non dobbiamo farci soli e che condividere ciò che si vive è un modo per affrontare la paura che si può legare all’incertezza di questo periodo”.

 

Cagliari, 17 aprile 2020

Facebooktwitter