Covid-19. Ponte di solidarietà fra Sardegna e Colombia. Le Acli sarde inviano mascherine e cibo

115

In tempo di Covid-19 la solidarietà e la generosità non vanno in vacanza, anzi. Lo sanno bene le Acli della Sardegna che in poco tempo sono riuscite a raccogliere il denaro necessario per acquistare 1600 mascherine lavabili e 250 kg di riso da distribuire agli abitanti di un quartiere della città di Cali, in Colombia.

Tutto è nato quando il fotografo sardo Antonello Zappadu, residente in Colombia e referente della comunità sarda locale, in contatto con l’associazione sarda, ha fatto conoscere la situazione di grande difficoltà economica e sanitaria nella quale versa gran parte della popolazione.

«Quando Antonello ci ha segnalato le crescenti difficoltà per il reperimento di mascherine e per le difficoltà economiche di alcuni quartieri poveri della città di Cali – spiega Franco Marras, Presidente delle Acli della Sardegna – non ci abbiamo pensato due volte e abbiamo promosso una rapida raccolta fondi tra i dirigenti delle Acli sarde».

In Colombia, infatti, il Covid-19 sta mietendo ogni giorno numerose vittime con numeri che fanno spavento; la Colombia è il terzo paese dell’America Latina con il maggior numero di casi, 8024 al giorno, con 300 decessi circa al giorno per un totale complessivo, dall’inizio dell’emergenza, di 607938 casi e 19364 decessi. La povertà, le difficoltà ad accedere alle cure e ai dispositivi di protezione, infatti, rendono vita facile al virus.

Dall’appello lanciato da Zappadu, quindi, è partita la gara di solidarietà che ha permesso di raccogliere il denaro necessario per acquistare 1600 mascherine lavabili e 250 kg di riso che corrispondono a circa 2500 porzioni. La consegna è avvenuta qualche giorno fa grazie all’aiuto della polizia metropolitana che ha distribuito le mascherine e il riso.

Un gesto che ha aiutato tante famiglie bisognose colpite duramente dall’eccezionalità della situazione sanitaria e che già prima dell’emergenza Covid-19 spesso non riuscivano a garantire il proprio sostentamento.

Facebooktwitter