Resto al Sud: incentivi all’imprenditoria giovanile

84
Le Acli Provinciali di Cagliari in collaborazione con CREI Acli nel quadro dell’attività di contrasto dello spopolamento e dell’emigrazione giovanile, organizzano ed invitano al seminario gratuito sul bando “Resto al Sud“, promosso dal Ministero per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno e gestito da Invitalia, che si terra oggi, martedi 29 gennaio, alle 17.30 , nella sede Acli di viale Marconi 2a, a Cagliari

Ad introdurre l’incontro sarà il presidente di Acli Cagliari Mauro Carta: «questo seminario – spiega – si inserisce nel quadro della nostra attività di contrasto del fenomeno dell’emigrazione giovanile e dello spopolamento della nostra isola. Abbiamo invitato diversi consulenti a discutere di questi incentivi che spesso non sono conosciuti adeguatamente, e quindi non sono sfruttati, da chi invece ne avrebbe diritto».

L’agevolazione consiste in un finanziamento a fondo perduto del 35% dell’investimento. Per poterla ottenere, è necessario avere la residenza in Sardegna o avere l’intenzione di stabilirla. Sono finanziabili:
  • interventi per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili (massimo 30% del programma di spesa);
  • impianti, attrezzature, macchinari nuovi;
  • programmi informatici e servizi TLC (tecnologie per l’informazione e la telecomunicazione);
  • altre spese utili all’avvio dell’attività (materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative nel limite del 20% massimo del programma di spesa).

Non sono ammissibili le spese di progettazione, le consulenze e quelle relative al costo del personale dipendente.

Gli interessati possono contattare la segreteria organizzativa per l’iscrizione al seminario allo 070 43039 o all’indirizzo di posta elettronica acliprovincialicagliari@gmail.com
Facebooktwitter