Una Rete per la Speranza – ASSEGNO DI NATALITÀ / BONUS BEBÈ

135

Una rete per sostenerti e accompagnarti

Vorremo guidarti tra le iniziative di supporto sociale messe in atto dallo Stato, dai comuni e dalle Acli.

Seguici sul nostro sito, leggi le notizie e scarica le infografiche riassuntive.

 

Oggi parliamo di..

 

ASSEGNO DI NATALITÀ / BONUS BEBÈ

 

È un contributo economico per 12 mesi a sostegno del nucleo familiare cui si accede tramite la presentazione dell’ISEE in relazione ai figli nati o adottati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021. 

 

L’importo dipende dal valore dell’indicatore ISEE:

  • 1.920 euro (160/mese) per nuclei familiari con ISEE inferiore a 7.000 euro;
  • 1.440 euro (120/mese) per nucleo familiare con ISEE tra 7.000 e 40.000 euro;
  • 960 euro (80/mese) in caso di ISEE superiore a 40.000 o scaduto (fascia extra Isee, dal 2020):

In caso di figlio successivo al primo, nato o adottato tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020, l’importo dell’assegno è aumentato del 20 per cento. 

 

Chi può richiedere il bonus bebè?

Si tratta di un beneficio universale, concesso a tutti i nuclei familiari che ne facciano richiesta, se i genitori:

  • Sono cittadini italiani, comunitari o extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno, residenti in Italia;
  • Conviventi con il figlio per il quale si fa la richiesta;
  • In possesso di attestazione ISEE in corso di validità riferita al nucleo familiare.

 

Come presentare la domanda per il Bonus Bebè?

Il richiedente, se non è già in possesso di ISEE in corso di validità, deve procedere con la richiesta dell’attestazione ISEE. Ci si può rivolgere alla nostra sede CAF ACLI a Nuoro (cliccando qui potrai prenotare un appuntamento con la nostra sede a Nuoro). Affidarsi a CAF ACLI conviene perché il servizio ISEE è completamente gratuito. Fissato l’appuntamento, occorre presentarsi in sede con tutti i documenti necessari all’elaborazione della DSU.

 

Una volta calcolato dall’INPS l’indicatore ISEE, la domanda per l’Assegno di Natalità deve essere inoltrata tramite procedura telematica, entro comunque 90 giorni dalla nascita o adozione:

 

    • autonomamente, tramite il sito INPS o il call center;

 

  • Tramite il Patronato ACLI, che si occuperà della compilazione e dell’invio. 

 

 

Quali documenti servono?

Se la domanda è presentata dal Patronato ACLI, sono necessari questi documenti:

  • Documento d’identità e codice fiscale del richiedente;
  • Codice fiscale del figlio;
  • Copia del permesso di soggiorno, se cittadino extracomunitario;
  • Attestazione ISEE aggiornata;
  • Codice IBAN intestato al richiedente.

 

Il pagamento mensile dell’assegno è effettuato dall’INPS direttamente al richiedente tramite bonifico domiciliato presso ufficio postale, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con  IBAN intestati al richiedente.

 

Scarica infografica

Facebooktwitter